Chi ascolta chi? E cosa?

con Maria Teresa Arcidiaco

Da quando ho scoperto il mondo dello sviluppo personale ho partecipato a molti corsi e master in Coaching, PNL, Intelligenza Emotiva, Trasformazione Culturale basata sui valori, Coaching Maps, Coaching Sistemico. Sono docente e trainer di, laureata in Economia, ex manager nella grande distribuzione. Ho contribuito alla crescita e divulgazione del coaching con un impegno molto attivo in veste di Presidente di un’Associazione di Coaching Italiana.
Sono una Wave Coach!

In questo periodo storico così delicato la comunicazione tra il mondo di chi parla e il mondo di chi ascolta è un’impresa sempre più rischiosa. Una comunicazione sbagliata provoca giudizi, equivoci, malintesi e antipatie.

Quante volte al giorno ci capita di affrontare conversazioni in cui ci sembra di parlare a vuoto, oppure ci capita di non riuscire a terminare una frase perché veniamo interrotti o, viceversa, troviamo che l’interlocutore ci metta troppo per arrivare al punto?

Frasi del tipo “Non ci capiamo, ho spiegato tutto per filo e per segno ma hai capito tutt’altro”, “dici una cosa e ne fai un’altra”, “io non ho detto questo, sei tu che fraintendi”, sono sempre più ricorrenti e provocano irritazione e separazione.

Tutti sappiamo quanto sia importante ascoltare e pochi lo facciamo con metodo. Se avvertiamo “a pelle” che una persona ci sta capendo, noi restituiamo fiducia. Se avvertiamo che ci sta giudicando, alziamo le difese. Lo stesso accade a parti invertite e tutto ciò provoca stereotipi, pregiudizi e giudizi. Raramente ci focalizziamo sull’ascolto di noi stessi, sul dialogo interiore da cui dipende una efficace comunicazione con l’altro.

C’è Il mondo di chi parla e il mondo di chi ascolta

 

 

Ascoltare bene per vedere meglio

 

 

Vuoi ascoltare con quattro orecchie?

Andare oltre i preconcetti

Lasciare andare e lasciare venire

Ascoltare le emozioni

Pin It on Pinterest

Share This