fast enterprise culture

sogno – avventura – innovazione

Come cambiano le culture organizzative delle aziende vincenti nell’epoca della trasformazione digitale

fast enterprise culture

sogno – avventura – innovazione

Come cambiano le culture organizzative delle aziende vincenti nell’epoca della trasformazione digitale

prefazione

Nel 2020 si è materializzato ciò che fino a poco tempo fa pensavamo esistere solo nei film di fantascienza, o comunque in epoche così lontane da noi da ritenere impossibile accadere realmente: nessuno si aspettava che una pandemia potesse perturbare l’equilibrio del mondo mandando in crisi anche quei sistemi ritenuti immutabili. E’ successo tutto senza preavviso e questa, fatta eccezione per il sistema sanitario, è stata la nostra più grande fortuna. Perché qualsiasi momento di crisi, sia essa personale o globale, è sempre la culla di grandi potenzialità, anche se la mente umana tende a non coglierlo perché è settata in modo tale da evitare il caos, il disordine e il cambiamento. Alla mente umana piace pensare in modo deterministico e lineare e così va a plasmarsi secondo degli schemi che, una volta acquisiti, tende a non mettere più in discussione. E quando è sempre tutto uguale, tutto monotono, l’uomo si muove come un automa e le sue capacità cognitive vengono meno semplicemente perché non servono più di tanto. E allora il cervello, che è una macchina programmata per produrre la maggior resa con il minimo sforzo, consumando quindi meno energie possibili, si addormenta, va in letargo.

E POI ARRIVA IL CAOS

Quell’avvenimento esterno che si presenta senza avvisare e fa mutare l’ordine delle cose per come le conoscevamo. Quel caos che porta una serie di novità, proprio come è successo con l’esplosione di una pandemia che ha creato una spaccatura netta tra quello che è stato e quello che sarà. Di fronte a tale spaccatura la mente umana, posta sotto stress, può reagire in quattro modi:

1. può paralizzarsi davanti ad essa perché non sa come affrontare il disordine e l’incertezza

2. può diventare aggressiva assumendo comportamenti bellicosi e violenti (fisicamente o intellettualmente)

3. può ignorare o minimizzare il problema scappando

4. può fare emergere quella caratteristica che differenzia l’uomo da tutti gli altri esseri viventi: la capacità di immaginare cose che ancora non esistono. La capacità di creare concetti, paradigmi e innovazioni quando si trova immersa nel vuoto, laddove vi è stato il crollo delle sicurezze e delle convinzioni, spazzate via dal vento come granelli di sabbia. E il vento non sempre è prevedibile, anzi molte volte non lo è. Il vento origina dal caos e noi siamo in balia di esso: non possiamo controllare ciò che ci succede, ma possiamo imparare a tirare fuori il meglio quando si presenta. Di fronte al vuoto, o meglio, stando a contatto con il vuoto, creiamo qualcosa di nuovo, plasmiamo nuove idee e poi le rendiamo reali, tangibili.

Ed è da questa spaccatura che ho deciso di addentrarmi per mettere in luce il concetto di

CULTURA ORGANIZZATIVA DELLE AZIENDE

e di come questa sia cambiata in questo ultimo periodo, di come abbia provocato una serie di novità nell’ambito della comunicazione, degli assetti valoriali e della visione che le persone hanno di se stesse e del mondo. Per farlo sono partito da queste domande: Come fanno le aziende e chi ne è a capo a tenere insieme un grande numero di persone? In altre parole, come fanno le aziende a rendere partecipativi, costruttivi e propositivi tutti i componenti dell’organizzazione e le persone che si rivolgono a questa? Troverai una parte di risposte nel prossimo capitolo, la prima meta del viaggio che intraprendiamo insieme in questo testo.

Prima di proseguire però, vorrei concludere questa prefazione condividendo con te il motivo che mi ha spinto a scrivere il libro che stai leggendo: ho deciso di documentare tutte le mie conoscenze ed esperienze permettendoti di riflettere su concetti coniati da studi degli autori che troverai qui citati, ma soprattutto, di fare tuoi dei concetti che derivano dalla mia professione di docente e consulente e dall’aver vissuto e osservato dall’interno alcuni elementi che hanno permesso ad aziende piccole, medie e grandi di fare cose incredibili. Ho scelto di fare questo grande passo perché credo che, nell’epoca in cui

IL DIGITALE HA AZZERATO IL TEMPO E LO SPAZIO E CAMBIATO MECCANISMI SOCIALI E COGNITIVI

Ciò che conta sono le idee, i valori condivisi, la forza e la potenza delle azioni collettive nell’ottica di raggiungere obiettivi comuni. Inoltre, verificato che la capacità propria dell’uomo è quella di cooperare e di costruire società, di unire forza e intelligenze diverse per ottenere risultati condivisi, e che è il più potente strumento che abbiamo per far fronte ad ogni sfida si palesi davanti a noi: sia essa la tecnologia che tende ad alienare l’uomo dalla sua natura o sia essa una pandemia in grado di far crollare il sottile ordine del mondo e della Società. Più semplicemente, ho appreso che la

COLLABORAZIONE E LA CONNESSIONE

sono le più potenti, se non le uniche fondamenta per costruire un’azienda di successo. Svilupperemo il viaggio usando una metafora che ci aiuti a capire concetti complessi semplificandoli al massimo attraverso il racconto ed il valore che ha il racconto in ottica della creazione di culture vincenti. Per fare questo infatti la narrazione e il racconto sono fondamentali e pertanto costruiremo insieme

L’ENTERPRISE

la nave  spaziale della flotta stellare, comandata dal capitano Kirk e Mr. Spock, protagonisti della saga di grande successo Star Trek e che contiene tutte le evocazioni per comprendere concetti di gestione e rendere epico il tuo viaggio di imprenditore o manager e quello della tua azienda.

Questa è solo una delle saghe che creano l’immaginario collettivo e che orientano e guidano i sogni e le ambizioni di vaste comunità nel mondo ma contemporaneamente contengono gli elementi per capire come questo sia possibile.

L’astronave Enterprise descrive bene gli elementi che creano emozioni, motivazioni e ambizioni collettive ed è per questo che da ora apriamo il cantiere. Quindi allaccia le cinture, l’Enterprise sta per decollare.

BUON VIAGGIO

Overview & Preview

6 Casi reali

94 Pagine

Dal 2020 l’intera Umanità si è trovata ad affrontare una rivoluzione economica, sociale e culturale di proporzioni inimmaginabili.
Solo alcune aziende e imprenditori in questa epoca hanno fatto davvero la differenza trovando le chiavi per un’accelerazione incredibile del loro business: Come hanno fatto? Quali elementi culturali hanno cambiato? Sulla base di quali elementi hanno ristrutturato le logiche profonde delle loro aziende? Come hanno raggiunto risultati eccezionali?

Lo esploriamo insieme in un viaggio epico e appassionante che ci permetterà di vivere la storia di alcune di quelle aziende che hanno sovvertito i preconcetti, che hanno utilizzato in modo sorprendentemente efficace i nuovi elementi delle organizzazioni, che hanno ridisegnato ogni aspetto dei legami tra le persone e che oggi continuano a creare valore. Tutto questo mentre i più faticano a capire come avere successo, come crescere e come sostenere il loro business.

Solo alcuni, in questo contesto, vincono. È questo il caso delle Fast Enterprise Companies di cui esploriamo insieme le caratteristiche per poterne trarre ispirazione e per dare strumenti anche a te per guidare un cambiamento radicale nella tua azienda, di modo che tu possa rendere anche la tua organizzazione un’astronave pronta per un viaggio epico di successo e crescita.

Overview & Preview

6 Casi reali

94 Pagine

Dal 2020 l’intera Umanità si è trovata ad affrontare una rivoluzione economica, sociale e culturale di proporzioni inimmaginabili.
Solo alcune aziende e imprenditori in questa epoca hanno fatto davvero la differenza trovando le chiavi per un’accelerazione incredibile del loro business: Come hanno fatto? Quali elementi culturali hanno cambiato? Sulla base di quali elementi hanno ristrutturato le logiche profonde delle loro aziende? Come hanno raggiunto risultati eccezionali?

Lo esploriamo insieme in un viaggio epico e appassionante che ci permetterà di vivere la storia di alcune di quelle aziende che hanno sovvertito i preconcetti, che hanno utilizzato in modo sorprendentemente efficace i nuovi elementi delle organizzazioni, che hanno ridisegnato ogni aspetto dei legami tra le persone e che oggi continuano a creare valore. Tutto questo mentre i più faticano a capire come avere successo, come crescere e come sostenere il loro business.

Solo alcuni, in questo contesto, vincono. È questo il caso delle Fast Enterprise Companies di cui esploriamo insieme le caratteristiche per poterne trarre ispirazione e per dare strumenti anche a te per guidare un cambiamento radicale nella tua azienda, di modo che tu possa rendere anche la tua organizzazione un’astronave pronta per un viaggio epico di successo e crescita.

prefazione

Nel 2020 si è materializzato ciò che fino a poco tempo fa pensavamo esistere solo nei film di fantascienza, o comunque in epoche così lontane da noi da ritenere impossibile accadere realmente: nessuno si aspettava che una pandemia potesse perturbare l’equilibrio del mondo mandando in crisi anche quei sistemi ritenuti immutabili. E’ successo tutto senza preavviso e questa, fatta eccezione per il sistema sanitario, è stata la nostra più grande fortuna. Perché qualsiasi momento di crisi, sia essa personale o globale, è sempre la culla di grandi potenzialità, anche se la mente umana tende a non coglierlo perché è settata in modo tale da evitare il caos, il disordine e il cambiamento. Alla mente umana piace pensare in modo deterministico e lineare e così va a plasmarsi secondo degli schemi che, una volta acquisiti, tende a non mettere più in discussione. E quando è sempre tutto uguale, tutto monotono, l’uomo si muove come un automa e le sue capacità cognitive vengono meno semplicemente perché non servono più di tanto. E allora il cervello, che è una macchina programmata per produrre la maggior resa con il minimo sforzo, consumando quindi meno energie possibili, si addormenta, va in letargo.

E POI ARRIVA IL CAOS

Quell’avvenimento esterno che si presenta senza avvisare e fa mutare l’ordine delle cose per come le conoscevamo. Quel caos che porta una serie di novità, proprio come è successo con l’esplosione di una pandemia che ha creato una spaccatura netta tra quello che è stato e quello che sarà. Di fronte a tale spaccatura la mente umana, posta sotto stress, può reagire in quattro modi:

1. può paralizzarsi davanti ad essa perché non sa come affrontare il disordine e l’incertezza

2. può diventare aggressiva assumendo comportamenti bellicosi e violenti (fisicamente o intellettualmente)

3. può ignorare o minimizzare il problema scappando

4. può fare emergere quella caratteristica che differenzia l’uomo da tutti gli altri esseri viventi: la capacità di immaginare cose che ancora non esistono. La capacità di creare concetti, paradigmi e innovazioni quando si trova immersa nel vuoto, laddove vi è stato il crollo delle sicurezze e delle convinzioni, spazzate via dal vento come granelli di sabbia. E il vento non sempre è prevedibile, anzi molte volte non lo è. Il vento origina dal caos e noi siamo in balia di esso: non possiamo controllare ciò che ci succede, ma possiamo imparare a tirare fuori il meglio quando si presenta. Di fronte al vuoto, o meglio, stando a contatto con il vuoto, creiamo qualcosa di nuovo, plasmiamo nuove idee e poi le rendiamo reali, tangibili.

Ed è da questa spaccatura che ho deciso di addentrarmi per mettere in luce il concetto di

CULTURA ORGANIZZATIVA DELLE AZIENDE

e di come questa sia cambiata in questo ultimo periodo, di come abbia provocato una serie di novità nell’ambito della comunicazione, degli assetti valoriali e della visione che le persone hanno di se stesse e del mondo. Per farlo sono partito da queste domande: Come fanno le aziende e chi ne è a capo a tenere insieme un grande numero di persone? In altre parole, come fanno le aziende a rendere partecipativi, costruttivi e propositivi tutti i componenti dell’organizzazione e le persone che si rivolgono a questa? Troverai una parte di risposte nel prossimo capitolo, la prima meta del viaggio che intraprendiamo insieme in questo testo.

Prima di proseguire però, vorrei concludere questa prefazione condividendo con te il motivo che mi ha spinto a scrivere il libro che stai leggendo: ho deciso di documentare tutte le mie conoscenze ed esperienze permettendoti di riflettere su concetti coniati da studi degli autori che troverai qui citati, ma soprattutto, di fare tuoi dei concetti che derivano dalla mia professione di docente e consulente e dall’aver vissuto e osservato dall’interno alcuni elementi che hanno permesso ad aziende piccole, medie e grandi di fare cose incredibili. Ho scelto di fare questo grande passo perché credo che, nell’epoca in cui

IL DIGITALE HA AZZERATO IL TEMPO E LO SPAZIO E CAMBIATO MECCANISMI SOCIALI E COGNITIVI

Ciò che conta sono le idee, i valori condivisi, la forza e la potenza delle azioni collettive nell’ottica di raggiungere obiettivi comuni. Inoltre, verificato che la capacità propria dell’uomo è quella di cooperare e di costruire società, di unire forza e intelligenze diverse per ottenere risultati condivisi, e che è il più potente strumento che abbiamo per far fronte ad ogni sfida si palesi davanti a noi: sia essa la tecnologia che tende ad alienare l’uomo dalla sua natura o sia essa una pandemia in grado di far crollare il sottile ordine del mondo e della Società. Più semplicemente, ho appreso che la

COLLABORAZIONE E LA CONNESSIONE

sono le più potenti, se non le uniche fondamenta per costruire un’azienda di successo. Svilupperemo il viaggio usando una metafora che ci aiuti a capire concetti complessi semplificandoli al massimo attraverso il racconto ed il valore che ha il racconto in ottica della creazione di culture vincenti. Per fare questo infatti la narrazione e il racconto sono fondamentali e pertanto costruiremo insieme

L’ENTERPRISE

la nave  spaziale della flotta stellare, comandata dal capitano Kirk e Mr. Spock, protagonisti della saga di grande successo Star Trek e che contiene tutte le evocazioni per comprendere concetti di gestione e rendere epico il tuo viaggio di imprenditore o manager e quello della tua azienda.

Questa è solo una delle saghe che creano l’immaginario collettivo e che orientano e guidano i sogni e le ambizioni di vaste comunità nel mondo ma contemporaneamente contengono gli elementi per capire come questo sia possibile.

L’astronave Enterprise descrive bene gli elementi che creano emozioni, motivazioni e ambizioni collettive ed è per questo che da ora apriamo il cantiere. Quindi allaccia le cinture, l’Enterprise sta per decollare.

BUON VIAGGIO

L’autore

Simone Sistici

È un coach, un imprenditore, uno scrittore e sognatore. Da sempre svolge la sua attività con l’intento di avere un impatto significativo sulla vita delle persone e sulle aziende di cui fanno parte.

Ha il progetto di riportare le persone al centro di modelli organizzativi evoluti ed in grado di creare un futuro sostenibile e desiderabile. Vuole riempire di bellezza e gioia i percorsi competitivi delle aziende rendendo le performance individuali e collettive un piacere da creare insieme ogni giorno.

Ha lavorato come coach di alcuni dei più importanti manager italiani e dei loro team.

Investe per passione su aziende e tecnologie con l’obiettivo di sviluppare il potenziale umano per accompagnare le persone attraverso un processo di evoluzione umanistica e digitale.

È fondatore di Gap Management, Iamwave e Bevolver e co-creatore del metodo WAVE.

Sviluppa progetti nel mondo della comunicazione e delle performance passando dal teatro allo sport, dalla radio alle conferenze con lo scopo di portare strumenti di sviluppo personale e benessere emotivo.

Simone Sistici

Et harum quidem rerum facilis est et expedita distinctio. Nam libero tempore, cum soluta nobis est eligendi optio cumque nihil impedit quo minus id quod maxime placeat facere possimus.

John Doe

Et harum quidem rerum facilis est et expedita distinctio. Nam libero tempore, cum soluta nobis est eligendi optio cumque nihil impedit quo minus id quod maxime placeat facere possimus.

Dan Waldo

Nam libero tempore, cum soluta nobis est eligendi optio cumque nihil impedit quo minus id quod maxime placeat facere possimus.

Jane Smith

COMPRALO ORA!

È disponibile in formato cartaceo in pronta consegna e in formato digitale compatibile con Kindle tramite l’acquisto da Amazon.

Simone Sistici

Ti interessa quello che facciamo?

Ti possiamo tenere informat@ sulle nostre novità!

Grazie per esserti iscritt@!

Share This